Pienamente felice e soddisfatto

Pienamente felice e soddisfatto

Pienamente felice e soddisfatto 

 

Quante volte abbiamo sentito quest’espressione:” Beato a te…

beato a te che hai un lavoro, beato a te che hai la villa, beato a te che non hai problemi...”
Misuriamo il nostro essere “beati” su ciò che vediamo e possiamo quantificare; la parola di Dio ci dice al
SALMO 32:1-2 : 1 Beato l'uomo a cui la trasgressione è perdonata, e il cui peccato è coperto!, Beato l'uomo a cui il SIGNORE non imputa l'iniquità e nel cui spirito non c'è inganno!

La parola beato esprime uno stato di piena felicità e contentezza. L’uomo ha sempre cercato la felicità, ha fatto e fa di tutto per riuscire ad essere felice, ma ha scoperto che nulla può soddisfarlo.

L’autore del salmo, Davide, il re Davide non gli mancava niente, aveva tutto ciò che un uomo poteva desiderare, eppure niente gli dava piena gioia e felicità come il ricevere e sentire il perdono di Dio nel confessare i propri peccati, aveva sperimentato la separazione da Dio a causa dei peccati non confessati per un determinato lasso di tempo e sentiva tutto il peso e l’angoscia delle proprie colpe, ma poi vediamo la condizione opposta la gioia del peccatore perdonato.

Beato (felice) l'uomo a cui la trasgressione è perdonata.

L’uomo è peccatore:” tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio”  (Romani 3:23)

«Non c'è pace per gli empi», dice il SIGNORE. (Isaia 48:22)

Quindi, solo se i peccati dell’uomo sono perdonati, egli può essere felice ed è richiesta una sola cosa:” Credere in Gesù” l’unico mediatore fra l’uomo e Dio, il sacrificio di Cristo è sufficiente a perdonare ogni peccato, peccato che condanna l’uomo fin dalla nascita alla separazione da Dio senza il Quale l’uomo non ha pace e gioia nell’anima.

I veri beati sono coloro che hanno creduto in Gesù, il cui debito è stato pagato e gioire a pieno fin da ora per quest’opera eterna e duratura e non chi vive nel lusso e nello sfarzo di tutto ciò che la vita ti offre, guadagnare tutto il mondo per vivere una gioia momentanea e poi perdere la propria anima non porta a niente, non dà la vera felicità, beato l’uomo a cui il peccato è perdonato, gioisci fratello, gioisci sorella fin da ora, perché è riservato un posto in cielo per chi ha creduto in Gesù!

Purtroppo, molti dopo aver ricevuto la grazia di Dio e di conseguenza la felicità, col tempo perdono tutto, perdono la gioia del peccatore perdonato e salvato per grazia. Forse si guarda troppo la vita di chi “sembra stare meglio” forse per pigrizia, o perché viene trascurata la Parola di Dio, la preghiera, perché c’è poca comunione con i fratelli, o viene abbandonata la comune adunanza, o perché c’è qualche peccato non confessato, i motivi possono essere diversi, chiediamo a Dio di indicarci l’ostacolo a tutto ciò. Sappi che Gesù ti ama ancora e ti può rinnovare col suo Spirito e farti sentire nuovamente la condizione di beato, felice.

Se ancora non sei stato perdonato e non godi della gioia della salvezza, Gesù vuole operare per te, invoca il suo nome e il suo perdono e anche tu potrai sperimentare nella tua vita la vera felicità:

1 Beato l'uomo a cui la trasgressione è perdonata, e il cui peccato è coperto!
2 Beato l'uomo a cui il SIGNORE non imputa l'iniquità e nel cui spirito non c'è inganno!

SALMO 32:1-2                                                                                       

Dio vi benedica!   

Francesco Taverniti


Stampa   Email

Vedi Anche

Confessione e perdono

Confessione e perdono

Attrazione, Sempre pieni; mai vuoti

L’attrazione - Sempre pieni; mai vuoti

Attenzione Dio è geloso!

Attenzione Dio è geloso!

Coraggio non sei Solo

Coraggio

Il suo nome è: il SIGNORE degli eserciti

Il suo nome è: il SIGNORE degli eserciti